Cosa accade nel nostro cervello quando siamo felici? Esistono le "neuroscienze della felicità"?

Laura Astolfi, ricercatrice del DIAG, ha preso parte all'evento (a cura del Corriere della Sera) "Il Tempo delle Donne", che si è svolto alla Triennale di Milano dal 1 al 4 ottobre.
Nel suo intervento, Laura Astolfi ha illustrato in che direzione va la ricerca che bioingegneria e neuroscienze conducono nel campo delle emozioni e delle funzioni cognitive associate alle sensazioni positive a cui si dà il nome di felicità. Dalla neurostimolazione dei "centri del piacere" nel ratto, all'attivazione dei neuroni dopaminergici nella scimmia in corrispondenza dell'anticipazione e dell'attesa di una ricompensa, si è arrivati agli studi sull'uomo e alle attivazioni di network cerebrali corrispondenti a piacere, aspettativa e gratificazione: studi divenuti possibili anche grazie all'apporto fornito alle neuroscienze da tecnologia e bioingegneria, mediante strumenti ed algoritmi sempre più sensibili ed accurati per studiare le funzioni cerebrali.
 
 
Una rassegna degli articoli la trovate qui: